• Via dei Principati, 17
    84122 Salerno (SA), Italy
  • + 39 089 9253224
    info@rethink.srl

Bando Macchinari Innovativi MISE: contributi per le “fabbriche intelligenti” nel Sud Italia

Il Bando Macchinari Innovativi MISE è la nuova agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico con l’obiettivo di sostenere la realizzazione di programmi di investimento diretti a consentire la transizione del settore manifatturiero verso la cosiddetta “Fabbrica intelligente”.

Per Fabbrica Intelligente si intende l’interconnessione tra componenti fisiche e digitali del processo produttivo, innalzando il livello di efficienza e di flessibilità nello svolgimento dell’attività di tutti i giorni: la misura favorisce quindi l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature, nonché programmi informatici e licenze, che permettono di rendere più “smart” il proprio processo produttivo .

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria complessiva dello strumento, come modificata dal DM 21 maggio 2018, è pari a euro 341,494 Milioni.

Oggetto dell’Avviso

La misura finanza la realizzazione di investimenti innovativi in coerenza con il piano nazionale “Impresa 4.0”.

I programmi di investimento ammissibili devono:

  • prevedere spese comprese tra 500 mila e 3 milioni di euro;
  • essere realizzati esclusivamente presso unità produttive localizzate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia;
  • prevedere l’acquisizione dei sistemi e delle tecnologie riconducibili all’area tematica “Fabbrica intelligente” della Strategia nazionale di specializzazione intelligente;
  • I beni oggetto del programma di investimento devono essere nuovi e riferiti alle immobilizzazioni materiali e immateriali; devono mantenere la loro funzionalità rispetto al programma di investimento per almeno 3 anni.

Le spese devono essere ultimate non oltre il termine di 12 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni.

Non sono spese ammissibili:

  1. commesse interne;
  2. relative a macchinari, impianti e attrezzature usate;
  3. acquisto e locazione di terreni e fabbricati;
  4. consulenze e prestazioni d’opera professionale;
  5. formazione del personale;
  6. imposte e tasse;
  7. acquisto di mezzi targati.

Soggetti Beneficiari

Possono beneficiare dell’agevolazione:

  • le micro, piccole e medie imprese (PMI) che dispongono di almeno due bilanci approvati e depositati;
  • i liberi professionisti iscritti agli ordini professionali che dispongono di almeno due dichiarazioni dei redditi;
Leggi anche  Campania, riduzione dei consumi energetici degli edifici pubblici: approvato l'avviso

Restano escluse le imprese dei seguenti settori:

  • siderurgia;
  • estrazione del carbone;
  • costruzione navale;
  • fabbricazione delle fibre sintetiche;
  • trasporti e relative infrastrutture;
  • produzione e distribuzione di energia, nonché delle relative infrastrutture.

Contributo

Le agevolazioni coprono il 75% delle spese ammissibili, nella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato:

  • per le micro e piccole imprese, un contributo in conto impianti pari al 35 % e un finanziamento agevolato pari al 40 %;
  • per le medie imprese, un contributo in conto impianti pari al 25 % e un finanziamento agevolato pari al 50 %.

Il finanziamento agevolato deve essere restituito dall’impresa beneficiaria senza interessi in un periodo della durata massima di 7 anni.

Perizia Giurata

Sarà necessario allegare alla domanda una Perizia giurata resa da un tecnico abilitato che attesti che il programma di intervento e gli investimenti realizzati sono coerenti con il piano nazionale “Impresa 4.0”.

In particolare, nel caso in cui l’investimento riguardi la linea di intervento LI 2 “Tecnologie per un manifatturiero sostenibile”, è necessario dimostrare l’ottenimento di maggiori livelli di efficienza energetica a seguito della realizzazione degli investimenti innovativi.

Modalità e termini di partecipazione

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate esclusivamente tramite procedura informatica sul sito del MISE.

Le domande verranno valutate in base all’ordine di arrivo, fino ad esaurimento dei fondi.

Scadenza

L’iter di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni è articolato nelle seguenti fasi:

  1. verifica del possesso dei requisiti di accesso alla procedura informatica, a partire dalle ore 10.00 del 9 gennaio 2019.
  2. compilazione della domanda, a partire dalle ore 10.00 del 15 gennaio 2019.
  3. invio della domanda di accesso alle agevolazioni, a partire dalle ore 10.00 del 29 gennaio 2019.

Allegati:

Decreto direttoriale 16 novembre 2018 (pdf)

Leggi anche  Bando "Fabbrica intelligente, agrifood e scienze della vita": fino a 40 milioni di euro per progetti di R&D

Cosa possiamo fare per te

  • Predisposizione della pratica per la richiesta del contributo
  • Perizia giurata a firma di tecnico abilitato
  • Relazione su ottenimento di maggiori livelli di efficienza energetica

Contattaci per maggiori informazioni

Potrebbero interessarti

Virtual Energy Management Con la Formula Digital Energy offriamo una soluzione integrata per monitorare i tuoi consumi e personale qualificato per interpretare i dati e farti r...
Bando “Fabbrica intelligente, agrifood e sci... Con il Bando "Fabbrica intelligente, agrifood e scienze della vita" il MISE prevede l'agevolazione di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sp...
Kit fotovoltaici per abitazioni e piccole attività... Con un impianto fotovoltaico, riduci sensibilmente la bolletta elettrica. In più, con le detrazioni fiscali, recuperi il 50% di quello che hai speso....
 Tags: , , , ,
Share

Posts by 

Newsletter

Ricerca bandi e contributi

Seguici anche su Telegram!

Enter your keyword:

Ciao!

Ogni settimana selezioniamo le opportunità più interessanti: incentivi, contributi e fondi per far partire investimenti o progetti.

Non perdere nessuna occasione, iscriviti al nostro servizio di aggiornamento gratuito per ricevere le ultime notizie.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: