• Via dei Principati, 17
    84122 Salerno (SA), Italy
  • + 39 089 9253224
    info@rethink.srl

Campania: nuovi contributi per studi di fattibilità di idee innovative

POR CAMPANIA FESR 2014 – 2020: attuato il decreto che prevede nuovi contributi per studi di fattibilità  destinati alle Micro, Piccole Medie Imprese (MPMI) campane.

Con l’avviso pubblico del 21 maggio 2018, la Regione Campania mette a disposizione delle Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) campane sostegni finanziari previsti per l’Asse 1 – “Ricerca e Innovazione” del POR FESR CAMPANIA 2014-20 per la realizzazione di:

  1. studi di fattibilità (FASE 1) = studi con lo scopo di esplorare la fattibilità ed il potenziale commerciale di idee innovative sviluppate anche in collaborazione con ricercatori;
  2. progetti di Trasferimento Tecnologico e di prima Industrializzazione (FASE 2) = progetti per le imprese innovative e ad alto potenziale che fanno parte delle aree di specializzazione della RIS 3 Campania, con una fetta delle risorse finanziarie destinate alle imprese specializzate nel settore aerospaziale.

DOTAZIONE FINANZIARIA

  • Contributi per studi di fattibilità: le risorse complessive disponibili per i progetti della Fase 1 ammontano a € 5.000.000,00;
  • quelle per la Fase 2 invece sono pari a € 40.000.000,00.

BENEFICIARI

Le Micro, Piccole Medie Imprese (MPMI) campane che risultano già costituite alla data di presentazione della domanda.

QUALI PROGETTI POSSONO ACCEDERE AI CONTRIBUTI

I progetti da presentare per ottenere i contributi offerti devono basarsi su attività di innovazione tecnologica come:

  • Studi preliminari di fattibilità tecnica ed economica, di difendibilità intellettuale e studi sul potenziale commerciale di idee innovative sviluppate collaborando con ricercatori presso l’impresa stessa. Gli studi di fattibilità dovranno riguardare una o più Traiettorie Tecnologiche Prioritarie individuate dal documento RIS3 Campania, più precisamente dovranno basarsi sulle seguenti attività: proprietà intellettuale;  ricerca partner; progettazione tecnica; valutazione del rischio; analisi di fattibilità tecnica ed economico/finanziaria; business planning; verifica su applicazioni pilota e proof of concept.                                                                                                                      
  • Supporto di progetti di sviluppo precompetitivo e trasferimento tecnologico da parte delle MPMI campane dove sono previste attività come: ricerca industriale; sviluppo sperimentale.

SPESE AMMISSIBILI AL CONTRIBUTO

Per le attività legate allo studio di fattibilità della FASE 1, i contributi possono coprire:

  • le spese di personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui essi sono impiegati nelle attività di ricerca);
  • i costi dei servizi di consulenza o di servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini dell’attività di ricerca.
Leggi anche  Campania, riduzione dei consumi energetici degli edifici pubblici: approvato l'avviso

Per le attività dei progetti della FASE 2 invece sono finanziate voci di spesa come:

  • il costo del personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui essi sono impiegati nelle attività di ricerca);
  • le spese relative a strumentazione e attrezzature utilizzati per il progetto;
  • i costi della ricerca contrattuale, delle competenze tecniche e dei brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne;
  • le spese generali, calcolate nella misura forfettaria del 15% del totale delle spese del personale;
  • ed altri costi di esercizio ovvero costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili all’attività di ricerca.

TEMPI DI ESECUZIONE PROGETTI

Per ottenere i contributi le MPMI devono presentare progetti con attività dalla durata massina di:

  • 6 mesi per la Fase 1;
  • 18 mesi per la Fase 2

a partire dalla data di notifica del contributo concesso dalla Regione Campania.

TIPOLOGIA DI CONTRIBUTO PER LE MPMI

Il finanziamento previsto per le MPMI è erogato nella forma di contributo in conto capitale, a parziale copertura delle spese ammissibili. Nello specifico, per lo studio di fattibilità della FASE 1 l’aiuto economico per ciascun progetto non deve superare:

o   il 60% dei costi ammissibili per le medie imprese;

o   il 70% dei costi ammissibili per le piccole imprese

ed il valore economico complessivo del progetto deve essere compreso tra € 50.000 e € 120.000.

Per i contributi per le attività che rientrano nella Fase 2 invece, l’intensità di aiuto economico per ogni beneficiario non deve eccedere:

  • per la ricerca industriale, il 60% dei costi ammissibili per le medie imprese e il 70% dei costi ammissibili per le piccole imprese;
  • per lo sviluppo sperimentale, il 35% dei costi ammissibili per le medie imprese e il 45% dei costi ammissibili per le piccole imprese.
Leggi anche  Campania, riduzione dei consumi energetici degli edifici pubblici: approvato l'avviso

Anche qui il valore economico complessivo del progetto da presentare deve essere compreso tra 500.000 e € 2.000.000.

QUANDO INVIARE LE DOMANDE 

Le domande di partecipazione sia per la FASE 1 che per la FASE 2 potranno essere inviate a mezzo PEC all’indirizzo avvisotrasferimentotecnologico@pec.regione.campania.it,  a partire dalle ore 12:00 del 5 luglio 2018.


Interessato? è una splendida opportunità per approfondire la fattibilità ed il potenziale commerciale di idee innovative senza rischiare troppo. Contattaci per sapere quello che possiamo fare per te:

Potrebbero interessarti

Obbligo Diagnosi Energetica per le imprese, faccia... Il decreto legislativo del 4 luglio 2014 n. 102 ha introdotto l'Obbligo Diagnosi Energetica per alcune tipologie di aziende: di seguito i principali c...
Aree rurali in Campania: e tu a quale macroarea ap... Se si intende partecipare ad una misura del Piano di Sviluppo Rurale in Campania, è necessario prima di tutto conoscere in quale macroarea si ricade. ...
Kit fotovoltaici per abitazioni e piccole attività... Con un impianto fotovoltaico, riduci sensibilmente la bolletta elettrica. In più, con le detrazioni fiscali, recuperi il 50% di quello che hai speso....
 Tags: , , , ,
Share

Posts by 

Newsletter

Ricerca bandi e contributi

Seguici anche su Telegram!

Enter your keyword:

Ciao!

Ogni settimana selezioniamo le opportunità più interessanti: incentivi, contributi e fondi per far partire investimenti o progetti.

Non perdere nessuna occasione, iscriviti al nostro servizio di aggiornamento gratuito per ricevere le ultime notizie.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: