• Via dei Principati, 17
    84122 Salerno (SA), Italy
  • + 39 089 9253224
    info@rethink.srl

Contributi Startup: ancora tante risorse disponibili con Smart & Start Italia

Contributi Startup: ancora disponibili oltre 99 milioni di Euro con Smart & Start Italia

Smart&Start Italia è l’incentivo che sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative su tutto il territorio nazionale attraverso contributi startup. Agevola progetti che prevedono programmi di spesa di importo compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro, per acquistare beni di investimento e sostenere costi di gestione aziendale. L’incentivo è a sportello: non ci sono graduatorie e le richieste sono esaminate in base all’ordine cronologico di arrivo.

Ancora tante le risorse ancora disponibili per gli startupper, come meglio descritto nella nostra infografica.

COSA SI PUÒ FARE

Realizzare progetti imprenditoriali:

  • caratterizzati da forte contenuto tecnologico e innovativo
  • mirati allo sviluppo di prodotti, servizi e soluzioni nel campo dell’economia digitale
  • rivolti alla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata e al rientro dei ricercatori dall’estero.

A CHI SI RIVOLGE

Alle micro o piccole imprese costituite da non più di 60 mesi ed iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese dedicata alle startup innovative.

Possono chiedere i finanziamenti anche i team di persone, a condizione che si costituiscano in società entro 30 giorni dell’ammissione alle agevolazioni (in tal caso l’iscrizione nel Registro delle Imprese andrà dimostrata al momento della prima erogazione).

Possono ottenere le agevolazioni anche le imprese straniere che si impegnano a istituire almeno una sede sul territorio italiano e i cittadini stranieri in possesso dello start up VISA.

COSA FINANZIA

Progetti di investimento di importo totale compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro.

Sono finanziabili:

  • le spese di investimento sostenute dopo la presentazione della domanda: impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche, componenti hardware e software, brevetti e know-how, marchi e licenze, certificazioni, consulenze specialistiche tecnologiche, investimenti in marketing e web marketing
  • i costi di gestione sostenuti dopo la stipula del contratto: costi del personale, servizi di incubazione e accelerazione, canoni di leasing, costi di affitto e quote di ammortamento di impianti macchinari, attrezzature tecnologiche e interessi sui finanziamenti esterni.
Leggi anche  Campania, riduzione dei consumi energetici degli edifici pubblici: approvato l'avviso

Spese di investimento e costi di gestione devono essere sostenuti entro 24 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento.

CONTRIBUTI STARTUP

È previsto un finanziamento a tasso zero senza alcuna garanzia per il 70% delle spese di investimento e dei costi ammissibili. Il finanziamento arriva all’80% se la startup ha una compagine interamente costituita da giovani under 36 e/o donne, o se tra i soci è presente un esperto con titolo di dottore di ricerca (o equivalente) che rientra dall’estero. Le startup localizzate in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia restituiscono solo l’80% del finanziamento ricevuto.

Il contributo va restituito in 8 anni a partire dal 12° mese successivo all’ultima quota di finanziamento ricevuto.

SERVIZI DI TUTORAGGIO

Per sostenere l’avvio delle startup innovative costituite da meno di 12 mesi è previsto un percorso di tutoraggio tecnico-gestionale. L’obiettivo è aiutare i neo-imprenditori a rafforzare le loro competenze e guidarli al miglior utilizzo degli incentivi concessi.

Il programma è strutturato sulle esigenze specifiche di ogni singola startup e prevede:

  • l’affiancamento di un tutor
  • la partecipazione a webinar tematici
  • il supporto di un mentor

COME SI INVIA LA DOMANDA PER RICHIEDERE CONTRIBUTI STARTUP

La domanda si presenta esclusivamente online sul sito SmartStart di Invitalia

È necessario registrarsi sulla piattaforma dedicata, disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Alla domanda, compilata in ogni sua sezione, vanno allegati il profilo del team, un pitch ed il business plan che contenga chiaramente:

  • gli elementi di innovazione del progetto
  • l’analisi del mercato di riferimento
  • le strategie di marketing
  • gli aspetti tecnici
Leggi anche  Campania, riduzione dei consumi energetici degli edifici pubblici: approvato l'avviso

CRITERI DI VALUTAZIONE

Per essere ammesse alle agevolazioni, le domande devono raggiungere almeno la soglia minima di punteggio in tutti i seguenti ambiti di valutazione:

  1. adeguatezza e coerenza delle competenze dei soci rispetto al progetto proposto
  2. innovatività dell’idea in riferimento all’introduzione di nuovi prodotti/servizi o di soluzioni organizzative e produttive
  3. potenzialità del mercato di riferimento, del posizionamento strategico e coerenza delle strategie di marketing
  4. sostenibilità economico-finanziaria

Contattaci per un’analisi di pre-fattibilità senza impegno per richiedere contributi startup tramite Smart & Start Italia:

Potrebbero interessarti

Virtual Energy Management Con la Formula Digital Energy offriamo una soluzione integrata per monitorare i tuoi consumi e personale qualificato per interpretare i dati e farti r...
Kit fotovoltaici per abitazioni e piccole attività... Con un impianto fotovoltaico, riduci sensibilmente la bolletta elettrica. In più, con le detrazioni fiscali, recuperi il 50% di quello che hai speso....
 Tags: ,
Share

Posts by 

Newsletter

Ricerca bandi e contributi

Seguici anche su Telegram!

Enter your keyword:

Ciao!

Ogni settimana selezioniamo le opportunità più interessanti: incentivi, contributi e fondi per far partire investimenti o progetti.

Non perdere nessuna occasione, iscriviti al nostro servizio di aggiornamento gratuito per ricevere le ultime notizie.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: