• Via dei Principati, 17
    84122 Salerno (SA), Italy
  • + 39 089 9253224
    info@rethink.srl

POC 2014-2020: Contributi per investimenti nei territori esclusi dalle aree di crisi non complessa

POC 2014 – 2020: è stato pubblicato sul BURC, il  D.D.  n. 114 del 03/04/2017 che approva l’avviso per la selezione dei programmi di investimento finalizzati al rilancio dei territori esclusi dalle aree di crisi non complessa, con uno stanziamento di risorse pari a 15 milioni di euro a valere sul POC 2014/2020.

Tempistica

Le domande possono essere presentate dal 26/04/2017 al 30/06/2017

Progetti finanziabili:

Programmi di investimento produttivo, diretti a:

  1. la realizzazione di nuove unità produttive tramite l’adozione di soluzioni tecniche, organizzative e/o produttive innovative rispetto al mercato di riferimento;
  2. l’ampliamento e/o la riqualificazione di unità produttive esistenti tramite diversificazione della produzione in nuovi prodotti aggiuntivi o cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo;
  3. la realizzazione di nuove unità produttive o l’ampliamento di unità produttive esistenti che eroghino servizi consistenti in attività turistiche, intese come attività finalizzate allo sviluppo dell’offerta turistica attraverso il potenziamento e il miglioramento della qualità dell’offerta ricettiva;
  4. acquisizione di attivi di uno stabilimento

Programmi d’investimento per la tutela ambientale, diretti a:

  1. innalzare il livello di tutela ambientale risultante dalle attività dell’impresa;
  2. consentire l’adeguamento anticipato a nuove norme dell’Unione europea che innalzano il livello di tutela ambientale e non sono ancora in vigore;
  3. ottenere una maggiore efficienza energetica;
  4. favorire la cogenerazione ad alto rendimento;
  5. promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili;
  6. il risanamento di siti contaminati;
  7. il riciclaggio e il riutilizzo dei rifiuti.

Progetti per l’innovazione dell’organizzazione, diretti a:

applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali, nell’organizzazione del luogo di lavoro, o nelle relazioni esterne di un’impresa.

Territorio di riferimento:

Regione Campania. Comuni interessati:

  • Comuni appartenenti ai SLL di S. Marco dei Cavoti, Oliveto Citra, Sala Consilina, Sessa Aurunca, Vallata, Telese Terme, Eboli e Piedimonte Maltese, e i Comuni esclusi di Napoli, Nola e Torre del Greco.
  • Comuni ricadenti in Padula, San Bartolomeo in Galdo, Agropoli, Morcone, Mondragone, Roccadaspide, Colle Sannita, Sapri e Vallo della Lucania.
Leggi anche  Contributi Edilizia scolastica Campania: avviato il Piano Triennale

Soggetti proponenti:

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente decreto le piccole, medie e grandi imprese costituite in forma di società di capitali, ivi incluse le società cooperative e le società consortili regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese. alla data di presentazione della domanda di agevolazioni.

Settori ammessi:

  • Estrazione di minerali da cave e miniere;
  • Attività manifatturiere (Classificazione C del Codice Ateco, ad eccezione di: SIDERURGIA e CANTIERISTICA);
  • Produzione di energia (Codici ATECO 35.11 e 35.30);
  • Attività di servizi alle imprese
  • Attività turistiche (cod. ATECO 55)

Spese ammissibili:

Limite minimo di spesa: € 1.500.000,00

Agevolazioni:

Le agevolazioni sono concesse nella forma del CONTRIBUTO IN CONTO IMPIANTI e del FINANZIAMENTO AGEVOLATO, espresse in EQUIVALENTE SOVVENZIONE LORDA (ESL).
Il finanziamento a fondo perduto concedibile non può essere superiore al 25% dell’investimento ammissibile. L’ammontare del contributo dipende dalla dimensione dell’impresa, oltre che dalla tipologia del programma d’investimento.

Il finanziamento agevolato concedibile deve:

  • essere pari al 50% degli investimenti ammissibili;
  • avere una durata massima di 10 anni oltre un periodo di preammortamento commisurato alla durata del programma;
  • avere un tasso di riferimento pari al 20% del tasso di riferimento vigente alla data di concessione delle agevolazioni;
  • essere assistito da garanzie reali.

Le due tipologie di agevolazioni non possono superare il 75% dell’investimento complessivo.


Interessato? Utilizza il modulo in basso per maggiori informazioni. Lasciaci i tuoi recapiti e sarai ricontattato al più presto senza impegno.

 

Potrebbero interessarti

Campania, riduzione dei consumi energetici della P... In partenza l’Obiettivo Specifico 4.1 del POR FESR Campania 2014/2020 per la riduzione dei consumi energetici della PA. L’Asse 4 del POR FESR Campani...
Bando voucher digitali I4.0 Anno 2017 della Camera... Bando voucher digitali I4.0 della Camera di Commercio di Salerno: approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), al fine di promuovere la diffu...
Formula Noleggio Operativo Impianto Fotovoltaico Formula Noleggio Operativo Impianto Fotovoltaico Cosa è più importante per te, possedere l'impianto oppure spendere di meno per i consumi energetici?...
 Tags: , , ,
Share

Posts by 

No Comments Leave a comment  

Facci sapere cosa ne pensi

Newsletter

Ricerca bandi e contributi

Seguici anche su Telegram!

Enter your keyword:

Ciao!

Ogni settimana selezioniamo le opportunità più interessanti: incentivi, contributi e fondi per far partire investimenti o progetti.

Non perdere nessuna occasione, iscriviti al nostro servizio di aggiornamento gratuito per ricevere le ultime notizie.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: