• Via dei Principati, 17
    84122 Salerno (SA), Italy
  • + 39 089 9253224
    info@rethink.srl

“Resto al Sud”: finanziamenti per giovani imprenditori

Resto al Sud: scopriamo la nuova misura agevolativa che prevede fino a 200mila € per giovani imprenditori nel Sud Italia.

Il “Decreto Sud” è stato pubblicato nella G.U. n. 141 del 20 giugno 2017. Prevede importanti interventi per la crescita economica delle Regioni del Mezzogiorno. Tra le misure più rilevanti, il nuovo regime di aiuto “Resto al Sud” destinato ai giovani del Sud per avviare un’attività propria.

Beneficiari di “Resto al Sud”

L’intervento agevolativo è rivolto ai giovani residenti in Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Puglia, Campania,  Calabria che hanno costituito o intendono costituire imprese individuali o società, comprese le cooperative, con sede legale o operativa in una di tali Regioni. Non devono risultare già beneficiari, nell’ultimo triennio, di ulteriori misure a livello nazionale a favore dell’autoimprenditorialità.

Con la Legge di Bilancio 2019 – cd. Manovra – “Resto al Sud” si allarga: l‘incentivo è stato infatti esteso agli Under 46 e ai lavoratori autonomi e liberi professionisti, compresi ovviamente ingegneri, geometri, architetti e tutti i tecnici.

Possono accedere all’incentivo anche i liberi professionisti che, nei 12 mesi che precedono la richiesta di agevolazione, non sono stati titolari di partita Iva per un’attività analoga a quella proposta per il finanziamento e che mantengono la sede operativa nelle regioni interessate.

Il decreto prevede anche il caso di società dove solo alcuni soci hanno tali requisiti, a condizione che la presenza di tali soggetti nella compagine societaria non sia superiore ad un terzo dei componenti e non abbiano rapporti di parentela fino al quarto grado con alcuno degli altri soci. I soci in questione tuttavia non possono accedere ai finanziamenti.

In altre parole, se in una società dove ci sono due under 46 del Sud in possesso dei requisiti c’è anche un socio over 46 anni o comunque residente in una delle regioni del centro e nord Italia non rientranti nell’agevolazione, il finanziamento può essere richiesto solo per i soci con i requisiti. Nel caso in questione è possibile richiedere fino a 100 mila euro, in quanto c’è la presenza di due soci su tre con i requisiti (requisito dei 2/3 rispettato).

Progetti agevolabili di “Resto al Sud”

E’ possibile avviare iniziative imprenditoriali per:

  • produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone
  • turismo

Sono escluse dal finanziamento le attività agricole e il commercio.

Agevolazione

Attraverso la misura “Resto al Sud” si offre una dotazione di 50.000 euro per ciascun socio, fino ad un ammontare massimo complessivo di 200 mila euro, di cui

  • il 35% a fondo perduto.
  • il 65% attraverso finanziamento a tasso zero, da restituire in 8 anni, ed erogato tramite il sistema bancario, con il beneficio della garanzia pubblica, attraverso apposita sezione del Fondo di Garanzia per le PMI.

Sono escluse le spese per progettazione e quelle per personale.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese per la ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili, per l’acquisto di impianti, macchinari, attrezzature e programmi informatici e per le principali voci di spesa utili all’avvio dell’attività.

Modalità operative

Possono presentare istanza di accesso alla misura, corredata da tutta la documentazione relativa al progetto imprenditoriale, attraverso una piattaforma dedicata che sarà attivata sul sito istituzionale di Invitalia, che opera come soggetto gestore della misura.

Risorse disponibili

Resto al sud è un incentivo a sportello: le domande vengono esaminate senza graduatorie in base all’ordine cronologico di arrivo.

Saranno ammesse le istanze inviate per progetti di imprenditoria giovanile fino ad esaurimento delle risorse pari a 1.250 milioni di euro di cui al Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020.

Tempistica

Le domande possono essere presentate dal 15 gennaio 2018.


Hai bisogno di ulteriori chiarimenti? contattaci:

Potrebbe interessarti
Filter by
Post Page
Ambiente Normativa Ente pubblico PMI Startup Ambiente Energia Industria Energia Opportunità Opportunità Energia Opportunità Ambiente e Territorio Solare Termico Prodotti Fotovoltaico Cogenerazione Luce e Gas Monitoraggio Diagnosi Energetica Pompe di calore caldaie e stufe a biomassa Rifasamenti
Sort by
 Tags: , , , ,
Share

Posts by 

Ricerca bandi e contributi

Seguici anche su Telegram!

Statistiche del Blog

  • 73.131 click

Enter your keyword:

Ciao!

Ogni settimana selezioniamo le opportunità più interessanti: incentivi, contributi e fondi per far partire investimenti o progetti.

Non perdere nessuna occasione, iscriviti al nostro servizio di aggiornamento gratuito per ricevere le ultime notizie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: