• Via dei Principati, 17
    84122 Salerno (SA), Italy
  • + 39 089 9253224
    info@rethink.srl

Preparati ai nuovi incentivi per la bonifica dell’amianto, fino a 200mila € di sgravio.

IN ARRIVO BONUS PER LA BONIFICA DELL’AMIANTO.

Sembrerebbe finalmente in arrivo l’atteso decreto attuativo che stanzia una dotazione finanziaria di 17 milioni di Euro per le imprese che effettuano interventi di bonifica da amianto.  Il testo del Decreto attuativo del bonus amianto, istituito dal Collegato ambientale, ha infatti appena passato il vaglio del Ministero dell’Economia; il decreto si prepara ora al passaggio definitivo davanti alla Corte dei conti. 

Purtroppo, c’è ancora tantissimo da bonificare: ben 32 milioni di tonnellate secondo il CNR-Inail; per il Ministero dell’Ambiente sono oltre 44mila i siti contenenti amianto di cui 41.350 ancora da bonificare. 

IMPORTI: Il Credito è riconosciuto nella misura del 50% delle spese totali con un importo minimo di 20.000 EuroIl limite massimo dei costi ammissibili è pari a 400.000 Euro per ogni impresa, che equivalgono a 200.000 Euro di sgravio.  L’incentivo non è cumulabile con altre agevolazioni. Il Credito d’Imposta è ripartito in tre quote annuali di pari importo da fruirsi in compensazione. La prima quota annuale sarà utilizzabile a decorrere da Gennaio 2017

DESTINATARI: titolari di reddito di impresa che effettuano interventi di bonifica dall’amianto su beni e strutture produttive durante il 2016.

COSTI ELEGGIBILI:

1. interventi di rimozione e smaltimento, anche previo trattamento in impianti autorizzati, dell’amianto presente incoperture e manufatti di beni e strutture produttive ubicati nel territorio nazionale effettuati nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza nei luoghi di lavoro

2. consulenze professionali e perizie tecniche, entro il limite del 10% delle spese totali e, comunque, non oltre i 10.000 Euro per ogni progetto.

MODALITA’: Le spese devono risultare da un’attestazione di un professionista, come il presidente del collegio sindacale, un revisore legale, un commercialista o un consulente del lavoro. Trenta giorni dopo la pubblicazione del decreto scatterà la corsa alle domande secondo il meccanismo del “click day” che assegnerà il Credito d’Imposta sino ad esaurimento fondi.

Leggi anche  Conto Termico 2.0: contributi per pompe di calore

Stando alle ultime ufficiose notizie, il click day si dovrebbe tenere entro la fine del 2016, con la pubblicazione del decreto a brevissimo. E’ necessario quindi partire in anticipo per sfruttare questa interessante opportunità. Lasciaci i tuoi recapiti per avere maggiori dettagli o per la richiesta di un sopralluogo senza impegno: sarai ricontattato al più presto. Ti supporteremo senza impegno nella preparazione del progetto e della domanda di contributo.




 

 

Potrebbero interessarti

Obbligo Diagnosi Energetica per le imprese, faccia... Il decreto legislativo del 4 luglio 2014 n. 102 ha introdotto l'Obbligo Diagnosi Energetica per alcune tipologie di aziende: di seguito i principali c...
 Tags: , , , , , , , , ,
Share

Posts by 

No Comments Leave a comment  

Facci sapere cosa ne pensi

Newsletter

Ricerca bandi e contributi

Seguici anche su Telegram!

Enter your keyword:

Ciao!

Ogni settimana selezioniamo le opportunità più interessanti: incentivi, contributi e fondi per far partire investimenti o progetti.

Non perdere nessuna occasione, iscriviti al nostro servizio di aggiornamento gratuito per ricevere le ultime notizie.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: